© 2015 Studio Legale Fiorin, Bologna.  Proudly created with Wix.com

SEGUICI SU:S

  • Facebook Icona sociale
  • LinkedIn Social Icon
  • Twitter Social Icon

Vendere casa senza arrendersi alla crisi

Saper navigare sulle onde del mercato immobiliare

Rispetto agli anni precedenti l'inizio della crisi economica, non a caso originata negli Stati Uniti da una bolla speculativa sul mercato dei mutui immobiliari, il valore medio degli immobili abitativi dei centri urbani è crollato fino a raggiungere, nei casi più estremi, livelli più bassi di quasi un terzo. Per non parlare dei prezzi degli immobili destinati all'attività di impresa, che in certe aree sono calati fino a dimezzarsi. 

Nonostante da diverso tempo si parli di un imminente ritorno ai valori di prima della crisi, tutti gli operatori sanno che una ripresa al rialzo, quando ci sarà, sarà comunque relativamente lenta e non omogenea. Questo anche a causa della preesistenza di prezzi gonfiati, che nel 2006 avevano raggiunto il punto più alto, e dopo il crollo non sono stati compensati da una maggiore facilità di ottenere mutui a bassissimo tasso di interesse.

In questo contesto, le vendite degli immobili a uso abitativo sono in molti casi forzate dall'esigenza di recuperare liquidità, per sopperire a ciò che la crisi ha tolto a famiglie e imprese, piuttosto che al realizzo di un buon investimento. A ciò si aggiunga che la pressione fiscale sulla casa continua a essere alta, e non sembra vedersi all'orizzonte un'inversione di tendenza.

Ecco, di fronte a un quadro così poco esaltante, per gli aspiranti venditori una consulenza legale per orientarsi su quale sia la condotta migliore da tenere non solo è utile, ma talvolta si rivela necessaria. Vendere casa, infatti, anche quando è una scelta dettata da esigenze che si sarebbero volentieri evitate, può dimostrarsi una opportunità da valutare e poi da cogliere con attenzione, senza abbandonarsi alle approssimazioni.

A tale fine, questo studio legale è costantemente aggiornato sulle normative di settore e sulle oscillazioni del mercato immobiliare, nonché sulle variazioni dei costi accessori, specialmente fiscali. Occorre infatti farsi trovare preparati rispetto alle problematiche che le imprese e i clienti privati stanno sottoponendo sempre più spesso.